albinati

Con il suo impetuoso flusso di immagini cangianti, La scuola cattolica (Rizzoli) di Edoardo Albinati si è aggiudicato la vittoria al Premio Strega 2016 con 143 voti, accompagnato al podio da L'uomo del futuro (Mondadori) di Affinati con 92 voti, Se avessero (Garzanti) di Sermonti con 89 voti, Il cinghiale che uccise Liberty Valance (minimum fax) con 46 voti.

Curiosi di sapere qualcosa in più sulla punta di diamante della 70esima edizione del Premio Strega? Viva noi che vi concentriamo le informazioni salienti in un unico blog post.

 

Chi è Edoardo Albinati

albinati

Albinati è nato a Roma nel 1956 e, da circa vent'anni, lavora come insegnante nel penitenziario di Rebibbia. Lo scrittore romano ha debuttato nel romanzo nel 1989 con Il polacco lavatore di vetri (Longanesi), facendoci attendere sino al 2004 per il suo secondo romanzo, Svenimenti (Einaudi) e il 2006 per Tuttalpiù muoio (Fandango) scritto con l’attore Filippo Timi. Albinati ha pubblicato anche alcuni libri di poesie, Elegie e proverbi (Mondadori, 1989) e Sintassi italiana (Guanda, 2002) e ha sceneggiato alcune pellicole di Matteo Garrone e Marco Bellocchio.

 

La scuola cattolica

albinati

Mixando a(ma)bilmente personaggi veri con figure romanzesche, La scuole cattolica affronta i grandi quesiti della vita e del tempo, mostrandoli nella loro naturale dualità. Un concentrato di 1296 pagine, in cui si alternano diversi registri narrativi, da quello romanzesco a quella antropologico, scorrendo e ispezionando la giovinezza, la religione, il sesso la borghesia e l'innocenza perduta, mantenendo sullo sfondo il delitto del Circeo del '75 e quello che è accaduto poi nel 2005.

Intervistato da Francesco Musolino, Albinati, a proposito dei temi affrontati ne La scuola cattolica, ha chiarito: “Se da un punto di vista letterario il delitto e la violenza mi ripugnavano, poter ricostruire l’atmosfera, gli anni dell’adolescenza, era una grande tentazione. Per questo motivo credo che uno dei protagonisti del romanzo sia proprio il quartiere Trieste di Roma, in cui tutto, o quasi, accadde”.

Sandro Veronesi, scrittore e fratello del regista Giovanni Veronesi, ha così riassunto l'essenza de La scuola cattolica: "è un romanzo formidabile, che copre una vita intera"

Perché il massacro del Circeo?

Albinati è stato compagno di scuola, al San Leone Magno di Roma, dei tre protagonisti del massacro, che ha voluto commemorare con la stesura di questo piccolo capolavoro. Stesura durata nove anni, "Nove anni per chiedermi: come faccio a venire a capo di un male che non mi appartiene?".

 

Il film

albinati

"La scuola cattolica' diventerà un film. Non darò nessun consiglio, non collaborerò alla sceneggiatura ma andrò alla prima". "Il libro dovrebbe diventare un film - ha rivelato Albinati - Io comunque non darò nessun consiglio a chi lo farà, né collaborerò alla sceneggiatura ma andrò alla prima"