L'importanza di leggere ad alta voce

Ultimamente si è visto un forte rialzo nella vendita di audiolibri. I motivi sono svariati, sicuramente complici i prezzi sempre più abbordabili, le tecnologie a disposizione, o la possibilità di utilizzarli in multitasking. Ma soprattutto, alla base del loro grande successo è il fatto che abbiano il potere di riportarci all’infanzia. Chi non ha mai ascoltato i genitori e i nonni leggere ad alta voce una bella storia prima di andare a dormire, oppure la maestra in classe, nel pomeriggio?

È anche vero, però, che non a tutti piace “ascoltare” i libri. Ad esempio, chi ha un ritmo di lettura più veloce della media a volte trova l’audiolibro troppo lento, oppure c’è chi ha difficoltà a memorizzare nomi e luoghi, non avendoli letti. Altri ancora sostengono che l’esperienza di lettura di un audiolibro non sia neanche lontanamente paragonabile a quella di un libro, non ci si isola in un’audiolibro, non ci si concentra solo su quello, lo si ascolta mentre si fa altro.

E come sempre, tra i due litiganti il terzo gode. Ovvero, se non ci si riesce a mettere d’accordo sugli audiolibri, di sicuro è innegabile per tutti l’importanza di leggere ad alta voce. Vediamo perchè.

Leggere ad alta voce aiuta i bambini

Leggere ad alta voce

Leggere ad alta voce ai bambini non serve solo a farli addormentare. Ascoltare delle storie lette ad alta voce li aiuta ad ampliare il vocabolario, migliorare le capacità emotive e di relazione con gli altri. Senza contare che li invoglia alla lettura, fornendogli un modello di lettura personale fluido ed espressivo.

Mentre ascoltano una storia, il cervello compie due azioni principali: analizzare il senso delle parole e mettere in relazione ed elaborare i dati. Questo processo allena i processi cognitivi della memoria, della percezione e delle decisioni. Fornisce stimoli fonetici, linguistici, motori, emotivi e cognitivi. Aiuta ad apprendere in maniera migliore e a visualizzare i concetti più facilmente.

Detto in maniera più semplice, leggere ad alta voce aiuta a suscitare emozioni, e quando un contenuto viene accompagnato da un’emozione, rimane più facilmente impresso nella mente.

Leggere ad alta voce è benefico anche per gli adulti

Ma se leggere ad alta voce fa bene ai bambini, non vuol dire che una volta cresciuti non si debba più fare. Anzi, leggere ad alta voce è un’attività che allena il cervello in maniera incredibile, e proprio per questo motivo, man mano che si va avanti con gli anni, bisognerebbe continuare a farlo, per mantenere elastica e giovane la mente.

I benefici della lettura ad alta voce in età adulta sono moltissimi:

  • Aiuta a sviluppare la capacità di ascolto, generando dialoghi più dinamici.
  • Migliora l’espressività, la memoria e la visualizzazione di immagini nella mente.
  • Amplia il vocabolario e migliora la capacità di pronunciare le parole in maniera corretta.
  • Affina le capacità di concentrazione.
  • Allena non solo la mente ma anche il corpo.

Leggere ad alta voce, quindi, non solo è utilissimo, come si è sempre pensato, a migliorare le performance di attori e cantanti. È un esercizio che aiuta tutti coloro che vogliono migliorare le proprie abilità di parlare in pubblico, o che hanno bisogno di rinfrescare la capacità di concentrarsi, sia sul lavoro, che per le proprie necessità.

via GIPHY

Leggi ad alta voce in streaming su Yeerida

Se vuoi iniziare ad allenarti a leggere ad alta voce, inizia con un libro di Jacob Grimm, cliccando play qui sotto. Adatto ai bambini e alle famiglie se hai un pubblico di piccoli ascoltatori, ma altrettanto divertente per sperimentare voci e vocine se vuoi cimentarti da solo!

E se non sei ancora registrato a Yeerida, fallo subito! È gratis!

Photo credit: Jason Lander via Foter.com / CC BY
Photo credit: Wikipedia
Photo credit: Foter.com