Antonio Fogazzaro, autore di Malombra

Malombra di Antonio Fogazzaro è un’opera poco conosciuta e apprezzata in Italia, forse perchè pubblicata nel 1881, lo stesso anno dei Malavoglia. E come si può competere con un colosso del genere? In realtà fu proprio Verga a tessere le lodi di questo bellissimo romanzo gotico, nonostante fosse stato ingnorato dalla maggior parte delle riviste letterarie dell’epoca. Per farvi un’idea, potete leggerlo gratuitamente in streaming su Yeerida. Noi intanto vi raccontiamo di cosa parla.

Malombra – L’opera

Malombra è il primo romanzo di Antonio Fogazzaro. Iniziato negli anni ’70 dell’800, venne terminato nel 1880, e pubblicato nel 1881. L’opera risente dell’influenza tardoromantica, della scapigliatura e del decandentismo. Malombra tratta infatti i temi del sentimentalismo e del gusto per il mistero oltre che tematiche più forti come l’occultismo, la follia, la parapsicologia. Fogazzaro introduce inoltre temi estremamente moderni, quali la frustrazione e il desiderio di autodistruzione, visto come unica via d’uscita. L’indiscusso protagonista dell’opera diventa quindi l’animo umano, con tutte le sue complessità e contraddizioni. Malombra rappresenta un originale esempio nella letteratura italiana di romanzo “gotico”.

La trama

Malombra è ambientato in uno spettrale castello sulle rive di un lago lombardo. Qui vive, insieme allo zio, la marchesa Marina di Malombra. In seguito al ritrovamento casuale di alcuni oggetti della nonna Cecilia, Marina capisce che ella morì in quello stesso castello, segregata dal marito. Turbata da questa scoperta, Marina finisce per identificarsi con la nonna Cecilia, e un lento e progressivo stato di allucinazione la porterà ad uccidere lo zio e lo scrittore Corrado Silla, che di lei si era innamorato.

Lo stile

La lingua utilizzata da Fogazzaro per Malombra è un insieme di toni che racchiLocandina del film Malombraude romanticismo, scapigliatura e decadentismo. Questo linguaggio forma inequivocabilmente la figura del personaggio femminile anche grazie all’apporto di studi sullo spiritismo e l’occultismo, andando a recuperare moduli fantastici e gotici. I luoghi e i personaggi paiono infatti disegnati in una sorta di chiaroscuro, come avvolti in una nebulosa ombreggiatura, dalla quale Marina emerge per perdersi senza rimedio.

Film

Al romanzo Malombra sono ispirati gli omonimi film di Carmine Gallone, del 1917, che inaugurò il genere gotico nel cinema, e di Mario Soldati, del 1942, con protagonista la bellissima Isa Miranda. Altro film omonimo, uscito nel 1984 è un film erotico in costume di Bruno Gaburro. Questo film però è solo pretestuosamente ispirato al romanzo di Fogazzaro, tant’è che quest’ultimo non viene nemmeno citato nei titoli di testa.

E adesso che aspetti a leggere Malombra in streaming gratuito su Yeerida? Basta registrarsi!

Scrivici le tue curiosità su Malombra a info@yeerida.com!

Phcredits: Wikipedia/we use this image to illustrate an article discussing the book in question and to provide critical commentary on the film