Alessandro Manzoni, autore di Fermo e Lucia

Tutti abbiamo sentito parlare dei Promessi sposi, di Alessandro Manzoni. Ma quanti sanno che la prima stesura era piuttosto diversa, e si chiamava Fermo e Lucia? Se volete dargli un’occhiata, lo trovate qui in streaming gratutito, e in questo articolo vi raccontiamo anche qualcosa in più.

Fermo e Lucia – L’opera

Ambientazione di Fermo e Lucia
Fermo e Lucia viene considerato da alcuni critici come una prova di scrittura per il romanzo dei Promessi sposi. In realtà può essere considerato anche un romanzo a sé, dal momento che è dotato di una struttura del tutto indipendente dalle rielaborazioni successive. Iniziato nel 1821, venne terminato solo nel 1823 e fu il primo romanzo in cui Manzoni si occupa del vero storico. Rimasto per molti anni inedito oggi viene guardato con grande interesse per gli aspetti linguistici e le differenze con l’opera dei Promessi sposi.

Il linguaggio nel Fermo e Lucia

Il linguaggio utilizzato da Manzoni per Fermo e Lucia è probabilente proprio il motivo per il quale l’opera non è stata ripresa nelle redazioni successive. La lingua utilizzata da Manzoni in questo testo è infatti molto complessa. Il tessuto verbale è ricco, con un’alternanza di linguaggio letterario, dialetti, latinismi ed elementi provenienti da lingue straniere. All’epoca della stesura lo scrittore era infatti alle prime prese con la prosa, il che spiega le sue difficoltà iniziali a rendere il romanzo scorrevole. Inoltre, il romanzo del vero storico non aveva precedenti in Italia (Manzoni si ispira al romanzo storico di Sir Walter Scott), e la novità del genere non permetteva allo scrittore di avere una tradizione letteraria a cui rifarsi.

Leggi Fermo e Lucia su Yeerida

Qui sotto puoi leggere in streaming Fermo e Lucia. È facilissimo, basta cliccare play e inziare a leggere. E se non sei ancora registrato a Yeerida, fallo subito, è gratis!

Le differenze tra Fermo e Lucia e I promessi sposi

Le principali differenze tra Fermo e Lucia e I promessi sposi si ritrovano nella struttura narrativa, che nel primo è più complessa, mentre la tessitura dell’opera è meno elaborata di quella dei Promessi sposi. I protagonisti del primo romanzo hanno nomi differenti: Fermo Spolino e Lucia Zarella. Le loro vicende sono narrate in due blocchi distinti, e non in un intreccio di avvenimenti, come invece accade nel romanzo successivo. Altri personaggi hanno nomi differenti e le loro storie si sviluppano in maniera molto più articolata all’interno del romanzo, come vere e proprie biografie. Infine, al Fermo e Lucia mancano tutti quei piccoli ma fastidiosi avvenimenti che nei Promessi sposi guastano il tanto sperato lieto fine. Forse un motivo per preferirlo ai Promessi sposi?