Perchè leggere un solo libro alla volta? Nessuno te lo può dire, sei solo tu che puoi decidere

Leggere un solo libro alla volta: perchè sì e perchè no

Leggere più libri contemporaneamente oppure leggere un solo libro alla volta? come ci siamo ritrovati di fronte a questo dilemma e quale sarà la decisione migliore?

Tutti noi siamo grandi amanti della lettura, divoriamo pagine e prendiamo d’assalto librerie e biblioteche, per continuare a coltivare una delle nostre passioni più grandi. Veniamo a conoscenza di un libro la cui trama ci seduce, scopriamo che la nostra libreria di fiducia ha appena messo in vetrina l’ultimo libro del nostro scrittore preferito: colti da un impeto di frenesia e gioia, ci fiondiamo a comprarlo. Ed è proprio dopo questo gesto, che solo un indifferente dalla fredda razionalità non comprenderebbe, che ci si trova di fronte ad una scelta la cui risposta non è proprio dietro l’angolo: iniziare a leggere subito il nuovo acquisto, oppure dedicarsi prima al libro che da assidui lettori immancabilmente si trova sul comodino da notte oppure addirittura sempre nella borsa o zaino?

La risposta non è una sola, poichè, giustamente, ognuno di noi vive la lettura in una certa maniera, nella sua maniera; c’è chi preferisce dedicarsi a leggere un solo libro alla volta e chi, invece, si diletta nella lettura alternata di più libri, nello stesso periodo. Noi vogliamo appunto proporre entrambe le facce della medaglia, dare voce ad entrambe le parti, perchè leggere esprime anche la nostra libertà nel fare ciò che ci sentiamo, ciò che ci fa stare bene, ciò che amiamo della vita.

Leggere un solo libro: il piacere di immergersi in un mondo e non abbandonarlo nemmeno per un attimo

Un libro è un mondo che ci accoglie a braccia aperte, non appena sfogliamo, per la prima  volta, le sue pagine. Ci fa entrare in un vortice di sensazioni e piacevoli momenti e ci può dare una sensazione di sollievo, di terrore, di passione, di gioia, ad ogni pagina. Quando si legge, si vivono le emozioni del protagonista,  si viene proiettati in luoghi al di fuori dell’immaginario quotidiamo, in vicende assurde e impensabili. Molti amano alla follia questa sensazione che la lettura può dare, desidera costantemente restare in quello stato di totale coinvolgimento nel quale una storia ti porta a stare. Proprio per questo motivo, preferiscono leggere un solo libro alla volta, per non perdere nessun dettaglio, nessun passaggio, acquistando un senso di armonia con il libro letto, istaurando un forte legame con esso, legame che potrebbero ritenere volatile o non sufficientemente solido se condiviso con altri libri e altre storie.

I lettori che sono maggiormente propensi a leggere un libro alla volta, sono restii a dedicarsi alla lettura di più libri, anche per il piacere del ricordo di un libro, che permette ad ognuno di noi di costruire dentro di sè un palazzo di ricordi ed emozioni legate a ciò che si ha letto, così come per i film, la musica e altre esperienze personali, vissute durante la propria vita. Se si leggono libri in contemporanea, si rischia proprio di intaccare e rovinare il ricordo di un libro, perdendo un po’ il legame che si ha acquisito con il tempo, che altri libri possono aver “infettato”.

Inoltre c’è chi si chiede se sia sensato leggere libri che trattano anche vicende ambientate in epoche storicamente, socialmente e culturalmente diverse, per ovvi motivi di mescolanza che sicuramente può portare a una gran confusione nella comprensione  delle varie sfumature della narrazione oltre che dello stile di scrittura stesso, se gli autori sono appunto appartenenti ad epoche diverse.

Leggere più libri: un salto da un’emozione ad un’altra

Il piacere di leggere ci coglie in vari momenti della nostra giornata. Immersi nello studio e nel lavoro, ci sforziamo di trovare un po’ di tempo per noi stessi: cosa c’è di meglio di un bel libro per distrarsi un attimo dalle fatiche quotidiane? Tuttavia le tipologie di libri che noi possiamo leggere è molto amplia e, non sempre, quando torniamo distrutti da una giornata di fatiche, la lettura dell’ultimo saggio che abbiamo iniziato riesce a distrarci e rilassarci a dovere. Proprio per questo motivo, molti prendono la decisione di leggere più libri contemporaneamente, distraendosi con una lettura meno impegnata quando si torna stanchi dal lavoro e dedicandosi a un libro più “corposo” quando si sentono desiderosi di ampliare la propria mente, i propri orizzonti e ovviamente la propria fantasia.

Ci sono, poi, coloro che non sentono minimamente il peso di leggere due libri, accompagnati da due narratori differenti, in mondi distanti anni luce e in compagnia di dolci fanciulle e nello stesso tempo di loschi figuri; la compagnia di personaggi lontani nel tempo e nello spazio della fantasia può turbare molti ma non loro, imperturbabili e sempre lucidi, loro, che viaggiano da un universo ad un altro, senza paura di sentirsi confusi da un mare di pensieri e di parole o di turbarsi dinnanzi ad una miriade di vicende da letture differenti, che vorticano intorno a loro, che invece rimangono sorridenti e soddisfatti nel riuscire in questa impresa non da poco.

Photo credit: Foter.com
Photo credit: Foter.com