Libri ambientati a Londra - London Tower Bridge

Sporca, rumorosa, affollata. Magnifica. Londra è una città impossibile da descrivere in poche righe. La sua complessità è immensa, e ogni persona che l’abbia vissuta, visitata o sognata almeno una volta, la descriverebbe con parole diverse. In continuo cambiamento, Londra offre spunti per le storie più diverse, e chi meglio degli scrittori potrebbe coglierne le varie sfumature?

Come la città stessa, la lista di libri ambientati a Londra è sconfinata. Un luogo così pieno di persone differenti, con storie diverse, paesaggi e ambientazioni di ogni tipo, non può che essere un terreno fertile per racconti, romanzi, poesie, saggi e così via.

Stilare una lista di libri ambientati a Londra non è difficile, visto che ce n’è sono tantissimi, la parte complicata è invece scegliere i più significativi. Ovvero quelli che possano dare un’idea della multiculturalità, della storia e della geografia della città. Sicuramente non metteremo d’accordo tutti, ma oggi vi proponiamo la nostra lista dei 10 libri ambientati a Londra da leggere assolutamente, per capire un po’ meglio questa splendida città.

I 10 libri ambientati a Londra da leggere

Cantico di Natale – Charles Dickens

Potremmo esaurire questa lista di 10 libri ambientati a Londra semplicemente elencando tutte le opere di Charles Dickens. Tra i suoi romanzi, moltissimi sono ambientati, almeno in parte, a Londra (Oliver Twist, La bottega dell’antiquario, David Copperfield, La casa desolata, La piccola Dorrit, Racconto di due città, Grandi speranze, Il nostro comune amico, Il mistero di Edwin Drood). D’altra parte, la città, in piena rivoluzione industriale, offre uno scenario ideale per i suoi romanzi sociali.

Il nostro preferito però è il Cantico di Natale, del 1843. Un po’ come il prezzemolo, lo si trova dappertutto, ma a differenza di quest’ultimo, che rimane sempre tra i denti, il Cantico di Natale, lascia sempre un bel ricordo. Considerato uno dei libri più popolari dell’autore, ogni volta che lo leggiamo ci fa confidare un po’ di più nel futuro. Se anche il vecchio, avaro e scorbutico Scrooge può diventare buono, c’è speranza per tutti!

Se vuoi rileggere anche tu il Cantico di Natale, clicca qui.

Ricordi di Londra – Edmondo De Amicis

Con una concentrazione così alta di italiani a Londra, non possiamo tralasciare un’opera scritta proprio da un italiano, Edmondo De Amicis. I suoi Ricordi vennero inizialmente pubblicati sulla rivista Nuova Illustrazione Universale. Con colore e calore l’autore descrive una Londra che, alla sua prima visita, gli appare maestosa e magnifica, quasi futuristica grazie a quella metropolitana così efficiente.

Nel 1874 i Ricordi vennero raccolti e pubblicati insieme ad un libro di Louis Simonin, che invece fa emergere dal suo racconto una città povera e afflitta. Le due descrizioni si completano, dando il resoconto di entrambi i lati della medaglia, non solo della metropoli, ma dell’umanità che la popola, e che rappresenta uno specchio sul mondo intero.

Su Yeerida trovate l’edizione completa dei due romanzi insieme, qui.

Il Ritratto di Dorian Gray – Oscar Wilde

Certamente non può mancare nella nostra lista di libri da leggere ambientati a Londra Il Ritratto di Dorian Gray, pubblicato nel 1890. In questa sua opera Wilde cattura una fotografia della Londra Vittoriana di fine ‘800, dalla mentalità particolarmente borghese. La Londra che l’autore dipinge è si inquietante, ma allo stesso tempo affascinante e irresistibile.

Il culto di Dorian Gray per l’estetica e la bellezza descritto da Wilde si può ritrovare ancora oggi nei quartieri più estrosi della città. E se voleste aggirarvi a Trafalgar Square, nei pressi della statua di Oscar Wilde, con una giacca in velluto blu e un suo libro in mano, qui trovate la versione in originale inglese del Ritratto di Dorian Gray.

Mrs Dalloway – Virginia Woolf

Abbiamo cambiato secolo, e Londra è quella della buona società. Nel suo romanzo, pubblicato nel 1925, Virginia Woolf presenta tutta la società londinese, dalla piccola borghesia ai nobili, dai viscidi criminali ai poveri, emarginati, che fanno quasi da sfondo inosservati. Attraverso la descrizione della giornata di Mrs Dalloway, Virginia Woolf ci racconta scrupolosamente la Londra del primo dopoguerra.

Libri ambientati a Londra - Houses of Parliament

In una splendida giornata estiva, Clarissa – Mrs Dalloway – passeggia per le vie di Westminster, il Big Bang a fare da sfondo. Come ci si aspetta dalle signorine dell’alta società inglese, mentre si prepara per ospitare una festa, Clarissa contempla le problematiche relative a classe, società, sessualità, politica e amore. Per sentirsi un po’ frivoli e posh, basta leggere il libro, e sembrerà di passeggiare proprio di fianco a lei sulle rive del Tamigi.

1984 – George Orwell

Impossibile non conoscere e non inserire nei libri ambientati a Londra questo capolavoro di George Orwell, scritto nel 1949. In questo caso siamo in una Londra immaginaria, anche se forse non così lontana da quella odierna, al contrario di quanto si potesse pensare (o sperare) allora.

Nella sua rappresentazione del totalitarismo Orwell descrive tre super stati, comandati da un unico”Grande Fratello”. Sebbene il romanzo sia di genere chiaramente distopico, l’autore colpisce nel segno su alcuni dettagli. Infatti, se è vero che Orwell si immagina una Londra costantemente sotto l’occhio vigile del Grande Fratello, è anche vero che attualmente Londra risulta la prima città al mondo per numero di telecamere di sorveglianza. Orwell immaginava anche un’intelligenza artificiale a cui era affidata la produzione letteraria: in 1984 romanzi, canzoni e poesie vengono creati da complessi macchinari in base a schemi predefiniti. Ricorda qualcosa? Nel 2016, in Giappone, un romanzo scritto da un’intelligenza artificiale è stato selezionato per un concorso letterario. Speriamo che le predizioni di Orwell finiscano qui…

Absolute beginners – Colin MacInnes

Tra i libri ambientati a Londra questo del 1959 è forse il meno conosciuto. Decisamente consigliato ai fan degli anni ’60, Absolute beginners racconta la nascita della cultura Mod nella parte ovest di Londra.

C’è un nuovo fenomeno che causa fermento in città: nei jazz club di Soho e nei bar di Notthing Hill i teenager, giovani e insonni rivoluzionano la cultura dando vita ad uno stile spensierato fatto di rock’n’roll, Vespe, e vestiti alla moda. Il protagonista del romanzo, un giovane fotografo, racconta la ribellione giovanile e il multiculturismo che sorge a Londra nel secondo dopoguerra. Imperdibile!

Nessun dove – Neil Gaiman

Londra non è solo quello che si vede, ma è anche e sopratutto quello che c’è sotto. Questo romanzo di Neil Gaiman del 1996, racconta di una Londra magica nascosta sotto le strade che tutti conoscono. E non stiamo parlando della metropolitana!

Sotto le strade di Londra di Nessun dove c’è un mondo che la maggior parte delle persone neanche si immagina. Labirinti e una città sotto la città popolata da creature fantastiche e caratterizzata da posti familiari ma estremamente bizzarri.  Attraverso il realismo magico, Gaiman trasforma la missione del protagonista in un viaggio tra il fantastico e l’assurdo alla scoperta dei misteri sotterranei della città.

Londra – Edward Rutherfurd

Tra i libri ambientati a Londra, quello di Rutherfurd è sicuramente più impegnativo, ma non per questo meno bello e appassionante. Pubblicato nel 1997, ha infatti circa 1000 pagine. D’altra parte come potrebbero essere di meno, dovendo coprire l’intera storia della città, dalla sua fondazione ai giorni nostri? Nel suo romanzo dal taglio epico, Rutherfurd racconta la storia, inventata, di una famiglia, di cui narra le generazioni inserendo i personaggi in reali situazioni storiche. In questo modo l’autore racconta in maniera approfondita gli avvenimenti della città, unendo il romanzo alla storiografia in maniera abile e scorrevole.

Libri ambientati a Londra - Tamigi

Ogni capitolo del libro rappresenta un periodo diverso nella storia. La città cresce e si evolve attraverso gli occhi dei diversi protagonisti che si confrontano con personaggi storici ed eventi che hanno segnato la città.  Unico personaggio fisso nel romanzo è il Tamigi, che scorre inesorabile attraverso i secoli e osserva quietamente tutto ciò che avviene sulle sue sponde.

Sabato – Ian McEwan

In questo libro di McEwan, uscito nel 2005, siamo ormai in una Londra post 9/11, turbata dall’ansia di nuovi attacchi terroristici. Il libro si sviluppa nel corso di un’unica giornata, un sabato, appunto, in cui il protagonista viene aggredito all’improvviso, scoprendo quanto sia fragile la sua tranquillità. Henry Perowne passa le successive ventiquattro ore a cercare di salvare ciò che ha di più caro dalla follia in cui è stato trascinato.

Ambientato nell’elegante quartiere londinese di Fitzrovia, questo romanzo dipinge un’attenta dissezione della vita quotidiana e riflette sulla paura della classe media  nei confronti dell’altro, dello sconosciuto, una paranoia tipica dell’età moderna.

Piccolo dizionario cinese-inglese per innamorati – Xiaolu Guo

L’ultimo dei libri ambientati a Londra della nostra lista non poteva che essere un libro un po’ particolare. Pubblicato nel 2007, il Piccolo dizionario cinese-inglese per innamorati potrebbe sembrare, a prima vista, l’ennesimo romanzetto rosa. Ma la scrittrice, poeta e regista cinese tocca i temi dell’amore e del sesso in una maniera del tutto originale. La protagonista del libro è Z. una ragazza cinese appena atterrata a Londra per imparare l’inglese, che si innamora di un uomo di vegetariano, bisessuale, di 20 anni più vecchio di lei. La difficoltà a comunicare si rivelerà l’ultimo dei problemi nella loro relazione.

Il libro è una via di mezzo tra un diario personale e la raccolta di appunti alla scoperta del linguaggio. Ogni capitolo si apre prendendo spunto da una nuova parola che la protagonista impara, ma gli argomenti non sono trattati in maniera banale, bensì come delle scoperte, nuove esperienze attraverso cui la ragazza osserverà le differenze tra la sua cultura e quella europea. Proprio come capita alla grande quantità di stranieri che popolano le case Londra.

Photo credit: Foter.com
Photo credit: Wikimedia Commons
Photo credit: By Mайкл Гиммельфарб (Mike Gimelfarb), via Wikimedia Commons
Photo credit: Pixabay

Salva